Oggi vogliamo presentarvi questo insolito estrattore di succo, che forse pochi di voi conoscerà, il Lexen Healthy Juicer. Ci aiuterà parecchio a risparmiare sul costo dell’estrattore, ma non tanto sull’olio di gomito! Quindi prepariamoci a fare anche un po’ di movimento, ovviamente non in modo eccessivo e alla portata di tutti.

FASE I – PANORAMICA DEL PRODOTTO

A primo impatto, risulterà molto strano rispetto al tradizionale estrattore di succo o alla centrifuga, poiché è molto più piccolo rispetto a questi “grandi” elettrodomestici. Nella confezione non c’è nulla.. esattamente, nulla oltre i nostri pezzi del mini-estrattore e le istruzioni per l’assemblaggio. Non è una mancanza, ma più che altro una strategialexen healthy juicer gp27 per non far aumentare il prezzo dell’oggetto.

Dando un’occhiata alle istruzioni del Lexen Healthy Juicer, l’assemblaggio non è particolarmente difficile, ma come al solito per aiutarvi, abbiamo inserito a fondo pagina il video con le istruzioni. Bisogna fissare il corpo su un tavolo, o una superficie piana, con una morsa o con una ventosa, iniziare a montare la coclea ed il tappo, per arrivare alla maniglia ed utilizzarlo. Niente di più semplice.

Pur essendo in plastica, possiamo notare subito che sia molto stabile e robusto, ma ciò non significa che non è soggetto a rottura, quindi usatelo con cura e con le dovute maniere, seguendo anche qualche mio consiglio succoso. E’ da sottolineare in particolar modo, la leggerezza, dovendolo utilizzare a mano, non è una cosa da sottovalutare, pesa circa 1,5 kg.

Vediamo un po’ quanto succo riesce ad estrarre il Lexen Healthy Juicer.

Consiglio Succoso #1 – Non esagerate con l’inserimento di fibre molto dure o in generale troppa frutta e verdura da spremere, diventa faticoso e metterete troppo a dura prova la manovella! 

FASE II – TEST DELL’ESTRATTORE

Mi sono bastate 1 carota, 3 cavoli di Bruxelles e 3 mandarini per ottenere circa mezzo litro di succo. Dunque direi che fa il suo “sporco” lavoro ed anche in modo accettabile. Il processo di spremitura è facile e divertente, soprattutto, forse un po’ faticoso nel momento in cui abbiamo inserito la carota, infatti ricordo a tutti che il Lexen Healthy Juicer nasce come uno slow juicer per verdure a foglia(wheatgrass), ma noi ovviamente dobbiamo sempre inventarci qualcosa di diverso e ve lo riproponiamo come estrattore di succo in generale.

Condotto l’esperimento detto sopra, possiamo affermare che risponde abbastanza bene alle nostre esigenze, infatti verdure a foglia e frutta morbida, sbucciata ovviamente, vengono estratte con cura e senza nessun problema, nel momento in cui si inseriscono radici, come carote o zenzero, bisogna forzare un po’ di più, ma il gioco vale la candela. Dobbiamo soffermarci anche sugli scarti, non sono pochissimi quelli che vengono rilasciati nel succo, dunque i palati più fini e delicati potrebbero lamentarsi, ma nella maggior parte dei casi sono accettati da tutti, e non sono del tutto asciutti, ma un po’ umidicci quelli nel contenitore. Non siamo degli automi, fortunatamente!

Infine possiamo concludere la nostra prova dicendo che il punto forte del Lexen Healthy Juicer è la manutenzione, pulirlo è quasi un piacere, facilissimo e veloce, una sciacquata sotto l’acqua corrente e tutto torna come nuovo. Fate sempre attenzione alle plastiche trasparenti, come in tutti gli estrattori, tendono ad assumere il colore del succo.

Consiglio Succoso #2 – Abbiamo notato che gli alimenti troppo filamentosi, vengono estratti meglio con  il classico estrattore di succo elettrico o con un spremiagrumi, noi vi consigliamo questo

 

FASE III – PROMOSSO O BOCCIATO

Lexen Healthy Juicer
  • Capacità di Estrazione
  • Manutenzione
  • Design
  • Assistenza

Riassunto

Estrarre buoni succhi, divertendosi!

4.6
User Rating: 5.0 (1 votes)
Sending
Pros: 
  • Ottimo Rapporto Qualità/Prezzo
  • Facile da Utilizzare e Pulire
  • Leggero e Maneggevole
Cons: 
  • Scarti non troppo asciutti
  • Fatica con alimenti filamentosi
  • Olio di Gomito!

Giunti a conclusione, siamo soddisfatti della prova dell’estrattore di oggi. Il rapporto qualità prezzo è ottimo e come primo elettrodomestico del genere può essere una buona prova, per testare l’utilità e soprattutto le vostre abitudini in ambito succhi di frutta fai da te. Può essere comodo anche a chi non può farne a meno, in vacanza o in viaggio, o chi vuole far divertire i bambini a produrre succo girando una semplice manopola, educandoli ad una vita sana. Uno strumento che può far comodo a tutti e nel caso vi appassionaste, potreste aggiornarvi a quello elettrico. Promosso!